Moto Guzzi 350 Bialbero

E’ uno dei modelli da competizione più vincenti della marca lombarda (5 campionati mondiali dal 1953, anno dell’esordio, al 1957, anno del ritiro dalle competizioni). Si tratta di un’evoluzione del modello 250 che ha registrato numerose novità tecniche nel corso degli anni: dai telai misti in tubi e piastre si è passati dapprima a telai a traliccio avvolgente e successivamente a telai a traliccio molto rigidi e con motore sospeso. Il punto di forza era sicuramente il motore (molto semplice ed affidabile): un monocilindrico orizzontale con distribuzione bialbero a coppie coniche e cambio in blocco a cinque rapporti con accensione a spinterogeno (a magnete sugli ultimi modelli). Altri aspetti importanti riguardavano l’adozione di carenature sviluppate tramite un tunnel aerodinamico, l’adozione di acciai speciali e leghe ultraleggere che contenevano il peso complessivo (100 kg nell’ultima versione) che facilitavano notevolmente la guida. Da sottolineare anche il ridotto consumo di carburante che consentiva di disputare gare di lunga durata (come il TT) senza la necessità di effettuare rifornimenti. Il carburante, infatti, era contenuto nei serbatoi a barilotto sopra il motore mentre l’olio lubrificante si trovava all’interno dei tubi del telaio.

VIALE TIZIANO 70 - 00196 ROMA C.F. 05277720586 - P.IVA 01383341003 +39 06324881 - INFO@FEDERMOTO.IT - powerd by Manafactory